Ristorante Franciacorta

Ristorante Franciacorta: Villa Desiderio tra vino e tradizione.

Cosa aspettarsi nella ricerca di un ristorante Franciacorta, magari dopo una giornata trascorsa alla scoperta di questo territorio ricco di storia?

Sicuramente di degustare uno dei pregiati vini del territorio accompagnanto da un buon piatto tipico locale.

Proprio sulle colline della Franciacorta, infatti, la coltivazione della vite ha origini antiche come testimoniano gli autori classici, da Plinio a Virgilio.

Si tratta di un territorio abitato fin dalla preistoria e successivamente colonizzato dai Galli Cenomani, dai Romani e dai Longobardi.

Proprio i Romani iniziarono qui la coltivazione della vite, dando il via all’associazione tra la Franciacorta e i vigneti.

La Franciacorta è ancora oggi la terra del vino, dato che attraverso i diversi periodi storici la costante del territorio è stata proprio la coltivazione dell’uva.

Chi cerca un ristorante Franciacorta non può non fare tappa al ristorante Villa Desiderio, un ristorante immerso nel cuore della campagna bresciana, circondato da ettari di viti.

In questa location unica si verrà catapultati in un’atmosfera davvero speciale grazie ad un panorama mozzafiato. 

Ristorante Franciacorta: le origini della tradizione vinicola

Non si può pensare di apprezzare davvero la cucina e la storia di un Ristorante Franciacorta, come Villa Desiderio, senza conoscere l’origine del toponimo e la tradizione vinicola di questo territorio. La presenza del toponimo “franciacorta” risale al 1277 e identifica la zona compresa tra i fiumi Mella e Oglio. Nulla a che vedere, quindi, con la terra dello champagne di oggi.

Gli studiosi hanno tuttavia dimostrato come in questa area fin dall’epoca medioevale si coltivava un vino mosso e amabile. Nel 1429 lo statuto del Doge Francesco Foscari stabilisce i confini della Franciacorta alla Quadra di Rovato e di Gussago, definendo l’area della campagna bresciana da identificare con questo toponimo.

La zona era, inoltre, conosciuta per la presenza degli enti monastici che nel tempo hanno provveduto a dissodare, bonificare e coltivare il territorio, aprendo la strada alla coltivazione della vite.

I vini della Franciacorta: una panoramica

I tempi per la produzione del vino in Franciacorta sono lunghi e si inizia 7 mesi dopo la vendemmia, quando alla cuvée dei vini base si aggiungono i lieviti. In particolare, i tempi di fermentazione in bottiglia dei vini della Franciacorta che puoi degustare anche nella cantina del Ristorante Villa Desiderio vanno dai 18 ai 60 mesi.

Tra i vini di Franciacorta ricordiamo:

  • Curtefranca Bianco, prodotto con uve Chardonnay: si tratta di un vino color giallo paglierino con riflessi verdi e dal gusto delicato. Per il sapore fresco e asciutto si abbina bene con gli antipasti e i primi piatti della tradizione bresciana;
  • Curtefranca Rosso, prodotto con uve Cabernet franc e Cabernet sauvignon, ma anche Barbera, Nebbiolo e Merlot. Si tratta del vino perfetto da abbinare ai piatti di carne bianca, rossa e selvaggina proposti dal ristorante Franciacorta Villa Desiderio;
  • Sebino IGT: è un vino giovane e fresco, che può essere bianco, rosso, novello e passito;
  • Sebino Chardonnay;
  • Pinot Bianco;
  • Pinot Nero;
  • Cabernet Franc;
  • Cabernet Sauvignon,
  • Merlot;
  • Carmenere;
  • Nebbiolo;
  • Barbera.

Passando agli abbinamenti, lo chef internazionale del Ristorante Villa Desiderio consiglia di utilizzare un vino Brut per gli aperitivi e i piatti dai sapori delicati. Invece, i vini Extra Brut si abbinano meglio con il pesce, anche se la cucina più innovativa propone questa selezione di vini anche con insaccati cotti della cucina contadina, come il cotechino.

Il Satèn, invece, è perfetto per tutto il pasto, data la sua finezza ed eleganza. Davvero eccezionale è l’accoppiata con risotti delicati e piatti a base di pesce, ma anche con i formaggi non stagionati e i prosciutti crudi.

Il vino di Franciacorta Rosè Bene è ottimo con i sapori forti, come salame, salsicce, ma anche risotti ai funghi e zuppe di pesce saporite e con le carni di agnello e vitello.

A conclusione del pasto, consigliamo di portare in tavola un Demi Sec Ben, ideale con la piccola pasticceria, le crostate e i dolci a base di biscotto.

Prenota ora la tua cena

Prenota ora la tua cena

Ristorante Franciacorta: perchè scegliere Villa Desiderio

Scegliere un Ristorante Franciacorta quindi è davvero importante se si vuole apprezzare al meglio la tradizione enogastronomici del territorio.

Il ristorante Villa Desiderio è apprezzato non solo per la capacità di presentare in modo univoco e accattivante i piatti della tradizione, ma anche per la sua rinomata cantina.

Si tratta di un luogo magico e speciale, con travi a vista, tavoli alti in legno con sgabelli, muri decorati dalle immancabili bottiglie di vino e luci soffuse.

I vini proposti nel nostro ristorante Villa Desiderio nascono dalla lavorazione dell’uva coltivata negli ettari di viti che circondano il ristorante Franciacorta più rinomato ed elegante della zona e si degustano nei ballon di vetro.

In base al menù da te scelto, il nostro chef Francesco Giuliana saprà consigliarti gli abbinamenti più adatti per soddisfare anche i palati più esigenti. La grande conoscenza del territorio e delle sue uve, unita alla particolarità del luogo, fa del ristorante Villa Desiderio un luogo magico e fuori dal tempo.

Scegliendo Villa Desiderio troverai un ristorante Franciacorta ideale per un aperitivo o una cena romantica, il tutto in un ambiente unico e suggestivo, che profuma dei migliori vini di questo territorio ricco di storia.

Prenota ora la tua cena

Prenota ora la tua cena